sabato 21 giugno 2014

Supplì


I supplì sono per un ricordo che mi riportano alla mia infanzia e in particolar modo alla mia nonna Nina che li cucinava divinamente.
Quando arrivava l'estate e finite le scuole, le mie vacanze le passavo sempre da lei a Tuscania, una bellissima cittadina etrusca che vi consiglio di visitare.
Per gli amanti della cucina questa città è nota anche perché sede della "Boscolo Etoille" la famosissima scuola di pasticceria.
I Supplì è una ricetta diffusa non solo a Tuscania ma in tutto il Lazio, ovviamente con tutte le sue varianti, io vi propongo la mia, o meglio come la faceva la mia nonna.

INGREDIENTI per circa 20 supplì:
500gr di riso
300gr. di carne trita di suino
300gr.di carne trita di manzo
80gr.di carota
80gr.di cipolla
80gr.di costa di sedano
40gr.di concentrato di pomodoro
1 bicchiere di vino rosso
60gr.di burro
4 cucchiai di olio evo
1 bicchiere di vino rosso
1 bicchiere di latte
300ml.di brodo di carne
3 fette circa di mortadella
un mazzetto di odori( salvia e rosmarino )
sale 
pepe
noce moscata
per il condimento:
100gr. di parmigiano reggiano
2 uova
150/200gr. di mozzarella a filone ( per intenderci quella asciutta )
per l'impanatura:
2 uova
pangrattato q.b
per friggere:
olio di semi d'arachide q.b

PREPARAZIONE:
Cominciare preparando il ragù: il procedimento lo potete trovare qui.
In una pentola con acqua bollente salata lessare il riso, una volta cotto passarlo sotto il getto dell'acqua fredda per non farlo attaccare.
In una ciotola molto capiente condire il riso con il ragù aggiungendo il parmigiano e le 2 uova.
Amalgamare e mescolare bene il tutto.
Tagliare a striscioline non troppo spesse la mozzarella, circa 4/5 mm di spessore.
Con le mani leggermente umide prelevare un po' di composto dandogli una forma ovale, mettere la mozzarella e poi chiudere bene dando la forma di una crocchetta.
Continuare così fino ad esaurimento degli ingredienti.
Passare successivamente il supplì nelle uova leggermente sbattute e poi nel pangrattato.
Friggere i supplì in abbondante olio bollente( per un ottima frittura i supplì devono galleggiare in olio bollente a 180°).
Una volta fritti riporli su carta assorbente e servire caldi.
Per verificare l'ottima riuscita rompete un supplì al centro, se la mozzarella sarà filante allora avete fatto un ottimo lavoro.







5 commenti:

  1. Ciao Chiara, che meraviglia! Mi sta già venendo voglia di provare a fare questi deliziosi Supplì :) Complimenti per il blog ricco di ricette buonissime e di spunti interessanti! A presto, Giulia. http://acasacongiulietta.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. che belli croccanti fuori ed asciutti bravissima

    RispondiElimina
  3. mamma mia che meraviglia!! ho l'acquolina

    RispondiElimina
  4. Che meraviglia.. sono perfetti!!!! Sembrano croccanti ma con quel ripieno morbido goloso.. E mi sa che non solo sembrano.. ma sono!!!!
    Comlimenti!!!
    Barbara

    RispondiElimina
  5. Meravigliosi, come il tuo blog e i tuoi ricordi....complimenti

    RispondiElimina