lunedì 27 marzo 2017

Finocchi al latte gratinati al forno


Oggi un piatto semplice e veloce da preparare, economico e anche leggero .
Questo contorno è tra i miei preferiti e la cottura nel latte rende i finocchi più teneri, cremosi e saporiti.
Li ho ricoperti con un semplice strato di pangrattato spolverizzandoli leggermente con del parmigiano, ho scelto una versione più light perché la prova costume è alle porte, ma nessuno vi vieta di arricchire il tutto con un condimento più goloso come una besciamella ai formaggi.

Ingredienti
600 gr. di finocchi al netto dello scarto
500 ml di latte parzialmente scremato
pan grattato
parmigiano
sale e pepe

Preparazione
Pulire i finocchi togliendo le foglie esterne più dure, il gambo e i ciuffi.
Tagliarli a spicchi e lavarli sotto l'acqua corrente.
Portare a leggera ebollizione il latte leggermente salato e immergervi i finocchi.
Cuocere fino a quando il latte si sarà quasi asciugato.
Versare il tutto in una teglia e cospargere con un leggero strato di pangrattato e parmigiano, aggiustare di sale e insaporire con una grattata di pepe fresco.
Mettere in forno alla temperatura di 180 ° e gratinare fino a quando si sarà formata  una crosticina dorata.

domenica 12 marzo 2017

Pappardelle con pesto di carciofi


......... Si ricomincia !!!
Dopo più di 3 mesi di completa latitanza e di totale rifiuto per la  macchina fotografica si inizia piano piano, con una ricetta facile e veloce per una ripartenza lenta e timida che nasce in una domenica mattina dove tutto non sembra andare per il verso giusto.
In questi mesi di assenza non ho mai abbandonato il mio blog, lo guardavo tutti i giorni e quando lo guardavo mi chiedevo se mai un giorno avrei ricominciato a cucinare anche per lui  e mentre amici e colleghi mi spronavano a cucinare perché stanchi di vedere la solita ricetta, io avevo davanti a me un muro che non riuscivo ad abbattere o solo semplicemente avevo bisogno di staccare la spina.
Questa ricetta nasce così
Con pochi e semplici ingredienti che avevo in cucina, arrancando gli ultimi carciofi rimasti , un po' di frutta secca, 4 filetti d'acciuga che nemmeno ricordavo di avere,  pane, latte  e del  prezzemolo fresco che nel mio frigorifero non manca mai.
Sarà una ripartenza o semplicemente un momento unico e solo ?!! 
Alla fine questa domenica ha portato qualcosa di buono ...

Ingredienti per 4 persone
400 gr. di pappardelle
250 gr. di carciofi ( al netto dello scarto )
1 spicchio d'aglio
40 gr. di parmigiano reggiano
50 gr. di mandorle
4 filetti d' acciuga
1 cucchiaio abbondante di prezzemolo fresco
2 fette di pane in cassetta
1 limone biologico 
latte q.b
olio evo
sale  

Preparazione
Pulire i carciofi togliendo la parte dura del gambo e le foglie esterne più coriacee, tagliare le punte e dividerli a metà.
Togliere la barbetta all'interno, farli a fette,  e per evitare che anneriscano immergerli in acqua acidula con limone 
In una padella far rosolare con un cucchiaio d'olio  uno spicchio d'aglio , aggiungere i carciofi e portare a cottura a fuoco moderato ( nel caso allungare con un pochino di acqua ).
Mettere le fette di pane in una ciotola e versare del latte nella quantità che serve per ammollare il tutto. 
Quando i carciofi saranno cotti e raffreddati, riporli nel mixer, strizzare il pane e versarlo assieme a tutto il latte, aggiungere il prezzemolo le acciughe le mandorle e il formaggio.
Frullare il tutto formando una purea, aggiustare di sale ed aggiungere l'olio fino ad ottenere una consistenza cremosa.
Cuocere la pasta in abbondante acqua bollente e salata tenendo da parte un pochino dell'acqua di cottura nel caso la pasta tenderà ad asciugarsi.
Scolare le pappardelle al dente e condire con il pesto, servire nei piatti aggiungendo alla fine la buccia di limone grattugiata .




mercoledì 23 novembre 2016

Biscotti occhi di bue


I biscotti occhi di bue sono un classico della pasticceria italiana e il loro nome si rifà proprio all'uovo cucinato all'occhio di bue.
Due biscotti rotondi sovrapposti con un buco al centro e farcito di confettura all'albicocca.
Sono per me tra i biscotti che preferisco , quelli che rientrano nella topten, quelli che mi fanno venire l' acquolina solo a guardare quella nuvola di zucchero a velo sopra.
Riposti in un contenitore a chiusura ermetica si conservano a lungo, io li preferisco dopo 2 giorni perché diventano più friabili e ve li consiglio con una buona tazza di tè.

Ingredienti per circa 20 biscotti

per la pasta frolla
500 gr. di farina debole 00
250 gr. di burro
150 gr. di zucchero
100 gr. di uova
2 gr. di sale
1 bacca di vaniglia

per la farcitura 
200 gr. di confettura di albicocche

zucchero a velo per rifinire

Preparazione
Preparare la pasta frolla impastando il burro a temperatura ambiente insieme allo zucchero ( io ho usato la planetaria con il gancio a foglia ).
Aggiungere le uova poco per volta, il pizzico di sale la polpa della vaniglia e per ultimo la farina setacciata.
Non preoccupatevi se il composto risulterà molto morbido, è normale.
Avvolgere la pasta in un foglio di pellicola dandogli la forma di un panetto rettangolare e far riposare in frigorifero per tutta la notte.
Il giorno seguente, riprendere la pasta e su di un piano leggermente infarinato iniziare a lavorarla con le mani fino a renderla plastica e stando attenti a non riscaldarla troppo.
Con il mattarello stendere la pasta dello spessore di circa 2,5 mm.
Con un coppapasta del diametro di 6/8 cm formare dei dischi e adagiarli su di una teglia rivestita di carta forno.
Formare altri dischi di numero uguale ai primi e con un coppapasta del diametro di 2/2,5 cm togliere la parte centrale in modo da formare un anello.
Questa procedura vi consiglio di farla direttamente in teglia mettendo prima i dischi e poi asportare la parte centrale affinchè gli anelli risultanti rimangano perfetti senza perdere la forma.
Cuocere in forno a 170° per circa 12/ 15 minuti ( tempi e temperature sono indicativi a seconda dei forni ).
Quando i biscotti saranno di un colore leggermente ambrato, riporli su di una gratella e farli completamente raffreddare.
A questo punto spennellare un leggero strato di confettura sui dischi, riporre i biscotti ad anello precedentemente spolverizzati con zucchero a velo e riempire il buco al centro con altra confettura di albicocche.
Procedere in questo modo fino ad accoppiare tutti i biscotti rimasti.
Conservarli in un contenitore a chiusura ermetica.

domenica 6 novembre 2016

Torta di mele nordica con mascarpone


L'ennesima torta di mele, perché con loro si va sempre sul sicuro, un dolce semplice e perfetto in ogni momento della giornata, e con l'arrivo dell'autunno come tutti gli anni non poteva mancare.
Soffice, leggera e umida, con una montagna di mele in superficie, una variante con l'aggiunta del mascarpone che è uno spettacolo per gli occhi e per il palato.
La ricetta arriva da qui con l'aggiunta di qualche modifica

Ingredienti per uno stampo da 28 cm. 
500 gr. di farina 00
250 gr. di zucchero
270 gr. di uova
250 gr. di mascarpone
120 gr. di albumi
100 ml di latte
1 bustina di lievito per dolci
1 kg. di mele
zucchero di canna per guarnire

Preparazione
Montare le uova con 200 gr. di zucchero fino ad ottenere un composto bello spumoso, aggiungere il mascarpone continuando sempre a montare, il latte e per ultimo la farina e il lievito setacciati.
Montare a neve ben ferma gli albumi con i 50 gr. di zucchero rimasti.
Aggiungerli all'impasto incorporandoli poco per volta usando una frusta e mescolando dal basso verso l'alto stando attenti a non sgonfiare il composto.
Imburrare e infarinare uno stampo a cerniera e versare l'impasto, cospargere la superficie con le fette di mela sovrapponendole leggermente ( possono sembrare troppe ma vi assicuro che ci vanno tutte ) e cospargere con lo zucchero di canna.
Infornare a 180 ° a forno statico per circa 60 minuti ( tempi e temperature sono indicativi perché cambiano a seconda dei forni ).
Togliere la torta dallo stampo solo dopo il suo completo raffreddamento.