lunedì 2 novembre 2015

Castagnaccio lodigiano


Il castagnaccio non è altro che una torta di farina di castagne tipica delle zone appenniniche del Piemonte, Liguria, Toscana ed Emilia Romagna.
Gli ingredienti di base oltre alla farina di castagne sono l'olio, l'acqua, i pinoli e l'uvetta.
Ci sono poi delle varianti e aggiunte di altri ingredienti a seconda delle zone, chi lo arricchisce con del miele, rosmarino o anche con della ricotta.
Quello che vi propongo oggi è il castagnaccio che fanno nelle mie zone di Lodi e limitrofi.
In autunno i panettieri ma ancor di più i fruttivendoli, vendono questo dolce che io adoro e che preferisco di gran lunga rispetto alla versione toscana più famosa e conosciuta.
Il nostro è più semplice e povero di ingredienti, in mezzo rimane più umido perché l'impasto al momento della preparazione deve risultare acquoso che darà poi un risultato finale molto più morbido.

Ingredienti per uno stampo di 32cm 
500gr. di farina di castagne
2l. di latte
150gr. di zucchero

Preparazione
In una ciotola di grosse dimensioni, versare la farina e lo zucchero.
Aggiungere il latte pian piano continuando a girare con una frusta per evitare la formazione di grumi,
fino ad amalgamare bene tutti gli ingredienti.
Non preoccupatevi se il composto risulterà liquido come l'acqua perché deve essere proprio così.
Rivestite la teglia con della carta forno ( non usate lo stampo a cerniera perché il composto troppo liquido tenderà a fuoriuscire dalla teglia).
Versare il tutto e infornare a forno caldo a 180° per circa 50 minuti.
Togliere dal forno e aspettare il completo raffreddamento prima di servire.


6 commenti:

  1. sai che non l'ho mai nemmeno assaggiato???? devo rimediare!

    RispondiElimina
  2. Io non l'ho mai fatto ma mangiato più di una volta da una mia amica, era molto buono !

    RispondiElimina
  3. Quella foto fa venire voglia di allungare una manina ^_^
    Ah, i sapori della tradizione!!!

    RispondiElimina
  4. Che bello il tuo blog belle ricette e foto. Questo castagnaccio somiglia a quello che si fà dalle mie parti solo che io ci metto gherigli di noce pinoli e rosmarino e ungo con olio. Ho imparato a farlo più basso di quello che in realtà si faceva una volta.
    Bravissima, il mio piccolo blog deve ancora crescere ma se vorrai venire a sbirciare sarai la benvenuta!

    RispondiElimina
  5. Complimenti per il tuo blog!io sono Toscana e vorrei provare il tuo castagnaccio,posso usare la teglia del forno?
    Grazie Pinella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pinella, con la teglia da forno non vorrei che poi ti venga troppo sottile

      Elimina