mercoledì 29 aprile 2015

Quiche alle ortiche


Quando si nominano le ortiche i ricordi vanno dietro nel tempo, a quando piccolina andavo in cascina a giocare nei campi tornando con le gambe arrossate per colpa di questa erba urticante che cresceva ovunque.
Adesso le ortiche me le mangio !!
E' una pianta versatile in cucina che si presta per tante preparazioni ma soprattutto ricca di proprietà salutari, ricca di vitamine ( A, C, K ) e sali minerali, con funzioni depurative e disintossicanti.
Inizialmente volevo usarle nella preparazione di un bel risottino, poi ho optato per una torta salata, o meglio una  quiche.
Ideale per un antipasto, per accompagnare un aperitivo o semplicemente come piatto unico visto la sua completezza di ingredienti.
Per la preparazione della pasta Brisé cercate di farla in casa con le vostre manine, otterrete un prodotto neanche da paragonare  ai  rotoli già pronti che si trovano in commercio.
Lo so,  è facile cadere nella tentazione di trovare tutto pronto e a portata di mano, ma cercate di ritagliarvi davvero 10 minuti del vostro tempo e il gioco è fatto.
Avrete una pasta che è tutta un'altra storia.

Ingredienti per uno stampo da 26 cm.

per la pasta 
300gr. di farina 0 debole
150gr. di burro
75gr. di acqua
7gr. di sale
per la farcia
250gr. di foglie di ortiche 
4 uova
300gr di panna
200gr. di formaggio gruviera
1 cucchiaio d'olio evo
sale e pepe q.b
1 uovo per la rifinitura

Preparazione
La preparazione della pasta cerco di farla almeno un giorno prima lasciandola riposare in frigorifero per tutta la notte ma se non avete tempo anche 2 ore prima vanno bene.
Per quanto riguarda la spiegazione di come fare la pasta Brisè, vi rimando qui, al post di qualche mese fa.
Preparare la farcia, iniziando a pulire le foglie dell'ortica.
Sbollentarle per 2/3 minuti in acqua bollente salata, scolarle e strizzarle per bene.
Sminuzzarle grossolanamente con un coltello e farle saltare in padella con un cucchiaio d'olio per circa 10 minuti e aggiustare di sale.
In una terrina sbattere con una frusta a mano le uova con la panna, il sale e il pepe.
Stendere la pasta Brisè su di un piano da lavoro mantenendo lo spessore di 5 mm. e aiutandovi con un mattarello.
Dare una forma rotonda e rivestire lo stampo precedentemente imburrato e infarinato.
Punzecchiare il fondo con i rebbi della forchetta, e coprire con un foglio di carta forno.
Versare all'interno dei fagioli secchi o le sfere di ceramica adatte alla cottura.
Infornare a 180° per circa 15 minuti.
Togliere le sfere, la carta e cuocere ancora per altri 10 minuti.
Trascorso il tempo necessario togliere dal forno e distribuire uniformemente sulla superficie le foglie di ortica, il composto di uova e il formaggio gruviera grattugiato.
Prima di infornare di nuovo, spennellare i bordi della pasta con un uovo sbattuto e cuocere a 180° per altri 15/20 minuti
Sfornare  e fare intiepidire prima di servire.


7 commenti:

  1. ottima quiche golosa,invitante e speciale che prevede l'utilizzo di erbe fresche di campo,grazie cara

    RispondiElimina
  2. che squisitezza... posso una fetta??

    RispondiElimina
  3. Di questa quiche ne mangerei molto volentieri una fettina, mi piacciono tantissimo le ortiche. Quest'anno non ho avuto la possibilità di raccoglierli e mi mancano, sono buonissime !

    RispondiElimina
  4. This looks ah-maze-ing!!!! ♡

    RispondiElimina
  5. Non acquisto la pasta preparata da anni, mi piace provarne di nuove anche a base di olio.
    Questa quiche è davvero interessante, anche se è tardi ne assaggerei un pezzetto anche ora.

    RispondiElimina