lunedì 2 giugno 2014

Crostata di pesche


Questo è l'ultimo ponte di vacanza prima della fatica che ci porterà alle ferie estive.
Cara la mia Ugge: non chè collega di lavoro, domani ti porterò ( sotto tua gentile richiesta) una fetta di questa torta, ma soprattutto perché hai avuto cura di me per una settimana, hai fatto in modo che non diventassi come una prugna secca raggrinzita, da oggi in poi lo sai che la mia vita è nelle tue mani.
Scherzi a parte, devo confessarvi che 
lavorare in un ambiente di sole donne non è per niente facile, bensì...... credo un ottantina; troppeeeeee !!!
Credetemi, ogni mattina quando entro in reparto indosso l'elmetto da guerra anche se in fondo in fondo, ma proprio in foooondo............. ci vogliamo tutte bene, o quasi.
La ricetta l'ho presa da un vecchio quaderno dove mi appuntavo le ricette prese qua e là, ancora quando non ero una donna del web.

INGREDIENTI per uno stampo da 28cm.
375gr.di farina00
250gr.di burro
125gr.di zucchero
2 uova
1 limone non trattato
100gr.di amaretti morbidi
75gr. di cioccolato fondente con le nocciole
4 pesche
confettura di pesche per la guarnizione finale

PREPARAZIONE:
Impastare la farina, il burro a temperatura ambiente, lo zucchero, 1 uovo e la scorza del limone grattugiata.
Riporre la pasta in frigorifero per 1 ora.
Frullare gli amaretti, 1 pesca tagliata a fette e il cioccolato precedentemente sciolto a bagnomaria.
Imburrare e infarinare una teglia da crostata, versarvi il ripieno di amaretti, e stenderlo con l'aiuto di una spatola.
Disporre a raggiera le fette di pesche rimaste e con la rimanenza della frolla, fare la classica griglia.
Spennellare con l'uovo rimasto sbattuto e cuocere in forno statico a 160° per circa 40 minuti.
A fine cottura lasciar raffreddare e sformare.
A parte sciogliere 2 cucchiai di confettura di pesche e spennellare uniformemente su tutta la torta.





8 commenti:

  1. Oh che meraviglia Kiara!!!!!!!!!!! anche io ne faccio una versione simile, ma con gli amaretti secchi. Fortunata la tua collega :-) (p.s. ambiente lavorativo di sole donne... beh siamo viperissime diciamolo.... :-)))

    RispondiElimina
  2. Beh, avessi una collega come te, mi farei trovare sempre in anticipo al lavoro! :)
    Proprio in questi giorni avevo pensato ad una crostata di pesche per la colazione...bingo!
    Grazie infinite per il golosissimo suggerimento!
    Un caro saluto
    MG

    RispondiElimina
  3. quanti anni sono passati dall'ultima volta che l'ho preparata grazie,ancora più golosa io aggiungevo il cioccolato fondente o il cacao,la tua con le nocciole,mamma mia che goduria,buona serata

    RispondiElimina
  4. La provo subito!grazie!...golosissimo blog,complimenti!

    RispondiElimina
  5. Bella e deliziosa.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Pesche e amaretti un mix fantastico, fra quelli che più amo, come trovo che stiano benissimo in una crostata, ne vorrei anche io una fetta! gli ambienti di lavoro solo donne....fatica!

    RispondiElimina
  7. accostamento divino, pesche e amaretti da provare al più presto!!!

    RispondiElimina