sabato 8 marzo 2014

Veneziane


Ma quanto è buona la veneziana !!
Una soffice brioche con un cuore di crema a dir poco godereccio.
Io l'ho volgarmente tuffata nel latte al mattino e mi ha quasi fatto venire la voglia di andare al lavoro.... ho detto quasi !!
La ricetta l'ho presa dal libro " soffice soffice " di Morena Roana, ve lo consiglio... ma andate anche a trovarla sul suo blog è bravissima.
Io ho apportato solo una piccola modifica dimezzando la quantità di lievito.
oh mamma.......... mi stavo dimenticando; Auguri a tutte le donne 

INGREDIENTI per 15 pezzi:
250gr. di farina 00
250gr.di farina Manitoba
70gr.di zucchero
10gr.di lievito di birra
190ml.di latte
1 uovo + 2 tuorli
80gr.di burro morbido
1 arancia non trattata
4 gr.di sale
1 tuorlo
2 cucchiai di latte
zucchero in granella
per la crema
250ml.di latte
2 tuorli
50gr.di zucchero
35gr.di farina
1/2 bacca di vaniglia
1 pizzico di sale

PREPARAZIONE:
Mischiare la scorza d'arancia allo zucchero per fare assorbire bene gli ilii aromatici.
Setacciare le farine in una ciotola ed aggiungere il lievito sbriciolato, lo zucchero e il latte; impastare amalgamando il tutto. 
In un secondo momento aggiungere l'uovo e i 2 tuorli, uno alla volta.
Lavorare a lungo fino ad ottenere un impasto ben incordato.
Aggiungere il sale e poco per volta il burro ammorbidito quasi a pomata fino ad ottenere una pasta liscia ed elastica.
Formare una palla, e mettere il tutto a lievitare in una ciotola coperta con della pellicola fino al suo raddoppio.
Preparare la crema portando a bollore il latte con i semi della vaniglia.
A parte lavorare i tuorli con il sale , la farina e lo zucchero fino a farli sbiancare, versare poi il latte bollente a filo continuando a mescolare.
Portare di nuovo il tutto sul fuoco e fare addensare portando a bollore e continuando sempre a mescolare.
Fare raffreddare bene la crema tenendola in una ciotola coperta con della pellicola a contatto.
Quando l'impasto sarà pronto e quindi raddoppiato, capovolgerlo su di un piano da lavoro e dividerlo in pezzi da 60gr. l'uno, formando delle palline; metterle su di una placca rivestita di carta forno e sempre coperta con della pellicola, lasciando lievitare ancora per circa 1 ora e mezza.
Spennellare con il tuorlo sbattuto con 2 cucchiai di latte, fare un taglio a croce e riempirlo di crema aiutandovi  con una sacca da pasticceria.
Cospargere il tutto con della granella di zucchero ed infornare a 180° per circa 20 minuti mettendole a metà ripiano del forno.





10 commenti:

  1. Sono mesi che intendo provarle e ancora non l'ho fatto. Le tue sono venute talmente bene che mi hai fatto venire l'acquolina... devo assolutamente farle. E presto anche! :D :D

    RispondiElimina
  2. non sapevo che si chiamasse Veneziana, ma concordo con te che è davvero sublime! una vera golosità perfetta per chiudere la giornata dedicata alle donne.
    Coscina di pollo

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia!!! complimenti e ottima presentazione!! brava...

    RispondiElimina
  4. Adoro le veneziane!Se trovi il giusto impasto si sciolgono completamente in bocca e la crema,,,,mamma mia mi sta venendo fame!I lievitati sono la mia passione, non mi resta che provare anche questi (dimezzando la dose di lievito!) Buon inizio settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paola, la dose di lievito che è presente negli ingredienti è quella gia dimezzata, la ricetta originale prevedeva 20 gr.

      Elimina
    2. Si si, avevo capito!E sono ancora in lista d'attesa queste meraviglie! :) Mi sa che passerò qui tutta la serata ;)

      Elimina
  5. ne vado matto per questa brioche!! Semplice ma tanto golosa ed invitante, complimenti per la tua ricetta che ovviamente copio per provarla . Un caro abbraccio;Peppe.

    RispondiElimina
  6. devono essere buonissime! Mi farebbe piacere se passassi dal mio blog: http://golosedelizie.blogspot.it/
    ti aspetto ^_^

    RispondiElimina
  7. Che belle che sono!! Brava!! Ma lo sai che l'8 marzo è stato il mio compleanno! Mi hai fatto un bel regalo!
    ciao ciao!
    M.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Morena, le tue sono belle, le mie devono migliorare.
      Auguri anche se in ritardo

      Elimina