lunedì 25 novembre 2013

L' Acquacotta


Il post di oggi lo voglio dedicare alla mia adorata nonna , colei che mi preparava sempre questa zuppa. Un piatto che porterò sempre nel cuore, quello dei ricordi , quello che ti riporta indietro nel tempo a quando tutto era bello e spensierato.
Cotta in acqua, questo è il significato del termine " acquacotta", una particolare zuppa, che da secoli ha rappresentato  il pasto quotidiano della gente della Tuscia, e in special modo quello dei contadini.
Si diversifica dalle zuppe tradizionali perchè in quest'ultime è sempre presente un soffritto, nell'acquacotta i vari ingredienti vengono cotti direttamente nell'acqua e solo con l'aggiunta a crudo del piatto già pronto , di abbondante olio extravergine di produzione locale.
Per quanto riguarda le verdure; a parte le patate e il pomodoro che sono una costante fissa, il resto può variare a seconda della stagione.
Un altro ingrediente fondamentale è il pane casereccio che all'epoca si usava indurito, io invece preferisco usare quello fresco e farlo poi tostare sulla piastra per tenerlo bello scrocchiarello.
Considerata un piatto unico e completo, e al tempo stesso sano.
Preparare l'acquacotta è come farla ogni volta assieme a Lei...............la mia nonna Nina.
Come tutte le ricette di un tempo, la quantità degli  ingredienti era molto approssimativa ( si cucinava ad occhio),quindi regolatevi un po' da soli 


INGREDIENTI:
pane casereccio 
1,5kg. tra cavolfiore e broccoli
3 spicchi d'aglio in camicia
peperoncino
qualche pomodorino
4 patate
cavolo nero
catalogna
1 uovo a persona
olio evo.
sale

PREPARAZIONE:
In una pentola abbastanza capiente contenente acqua salata, mettere gli spicchi d'aglio, il peperoncino e i pomodori a pezzi, dopo circa 1 ora, si aggiungono i cavolfiori, i broccoli e le patate tagliate a pezzi.
A metà cottura si unisce la catalogna tagliata e verso la fine le foglie di cavolo nero, continuando fino a cottura completa.
A questo punto aggiungere le uova ( 1 per ogni persona ) cuocendole in camicia direttamente nel brodo della zuppa.
Posizionare le fette di pane precedentemente tostato in ogni piatto e versarvi sopra le verdure scolate dall'acqua.
Per finire condire con una dose generosa di olio extravergine di ottima qualità, lasciare riposare per far sì che il tutto si insaporisca





4 commenti:

  1. I agree that looking for the simple things each day helps keep the focus! Have fun with your family this week!

    RispondiElimina
  2. Buonissima questa ricetta!!!!!

    RispondiElimina
  3. Non l'ho mai mangiata!!!! deve essere speciale!!!! sicuramente la provero' e faro' felice mio marito,lui adora tutte le zuppe!!! ciao

    RispondiElimina