giovedì 22 agosto 2013

Panzanella con melanzane


Qualche settimana fa, ho postato la panzanella toscana ; bhè devo dire che questa è tutta un'altra cosa  sia come presentazione che come ingredienti.
Non vi è mai capitato di magiare un piatto talmente libidinoso da non voler sentire parlare nessuno ??
Come diceva un noto spot pubblicitario " Silenzio parla..... " ecco, questa panzanella va gustata in tutta concentrazione, prima bisogna studiare il modo per affrontarla, e capire da dove e come iniziare il primo boccone.
 L'ho messa sul tavolo e poi guardandola ho detto "eh mò come te magno ? " forchetta e coltello... via !!, non se ne parla manco per idea, l'ho presa, ho aperto la fornace e......... patatrac, tutto nel piatto come prevedevo, ma è qui che inizia il vero sballo, mangiarla con le mani e l'olio che cola e poi ........leccarsi le dita.
BUONA GIORNATA RAGAZZIIIII

INGREDIENTI :
350gr.di pomodori sardi o a ciliegia
1 melanzana
6 pomodori secchi sott'olio
6 fette di pane raffermo
3 rametti di basilico
2 spicchi d'aglio
aceto di mele
olio evo
sale e pepe

PREPARAZIONE:
Lavare la melanzana, tagliarla a fette e cuocerle 2 minuti per lato su una griglia rovente.
Metterle in una terrina, coprirle con l'aceto e farle marinare per 30 minuti.
Lavare il basilico e spezzettarlo con le mani.
Strizzare le melanzane e metterle in un piatto concavo; salare, pepare, insaporire con l'aglio a fettine e condire con 2 cucchiai di olio, completando con il basilico; mescolare e fare riposare per 1 ora.
Tagliare a fettine i pomodori, sgocciolare i pomodori secchi e tagliarli a tocchetti.
Sistemare le fette di pane sul piano da lavoro, bagnarle con qualche goccia d'acqua, strizzarle e porle una sul fondo di ogni piatto; distribuire sopra qualche fetta di melanzana, un po' di pomodorini secchi e qualche fettina di pomodori sardi, e spolverizzare con il pepe.
Appoggiare sopra un'altra fetta di pane e continuare allo stesso modo, fino ad esaurire pane e verdure.
Io ho fatto due panzanelle da tre piani ciascuna, potete anche esagerare facendone una gigante.





8 commenti:

  1. Buona, mi piacciono i piatti rustici e dai sapori semplici e questo mi sembra proprio così! Anch'io avrei scelto di spalancare la fornace!! Buona serata!

    RispondiElimina
  2. Mitica! :D Che bellezza di creazione! Tutta da mangiare.. con tanta felicità! E soprattutto tanto olio sulle dita ;) Un abbraccio Kiara bella! <3

    RispondiElimina
  3. che buona oltre che bellissima brava

    RispondiElimina
  4. Wow! Immagino la goduria nel mangiarla, deve essere stata davvero deliziosa, Complimenti! Ti abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
  5. Questa panzanella è super! Si DEVE mangiare con le mani, assolutamente! Non saprei fare altrimenti!
    Un caro saluto, Ada. :)

    RispondiElimina
  6. Ottima questa presentazione!!!

    RispondiElimina
  7. finite le ferie rieccomi nella blogsfera e quindi non potevo non passare a salutarti ed assaggiare si fa per dire questa merviglia un abbraccio simmy

    RispondiElimina