domenica 21 giugno 2015

Fritto misto di pesce


Il fritto misto di pesce è un piatto che mette d'accordo tutti i palati, anche i più piccoli che non amano questo alimento con la frittura chissà perché tutto diventa più buono; a me solo nominare la parola " fritto " mi si impennano le papille gustative.
Un piatto che non richiede lunghi passaggi di preparazione e cottura, ma come tutti i piatti semplici sono importanti i dettagli per avere un risultato perfetto, più leggero e anche salutare.
Come prima cosa è importante che il pesce sia fresco e adatto alla frittura, nella semplice fase della pulizia, una cosa importante da fare e che in molti non fanno è quella di togliere il filo nero ovvero l'intestino ai gamberi : eviterete di mangiarvi un  pesce amaro !! ( questo passaggio si fa non solo per la frittura ma ogni volta che si cucinano i gamberi )
La scelta dell'olio è importantissima, quello d'arachide è il migliore perché ha un punto di fumo molto alto, dopodiché l'olio brucia e diventa nocivo.
La frittura deve essere ad immersione in un tegame dai bordi alti con abbondante olio
Non fate l'errore di molti che friggono utilizzandone pochissimo !!
Munitevi di un termometro per controllare la temperatura fondamentale per evitare che la panatura non si stacchi dal pesce e per evitare che assorba troppo olio risultando poi unto e super calorico.
Friggere poca quantità per volta per non abbassare la temperatura dell'olio e usare alimenti freddi per avere una frittura croccante.
Per ultimo il sale che va aggiunto solo un attimo prima di mangiare.

P.S  l'olio anche se pulito sarebbe opportuno non usarlo per una seconda frittura 

Ingredienti
misto di pesci per frittura (latterini, totani, calamari, gamberi, sarde )
farina di semola q.b
olio d'arachide q.b

Preparazione
Sciacquare bene i pesci sotto l'acqua corrente dopo averli puliti ( ricordatevi di togliere il filo nero ai gamberi )



Asciugarli tamponandoli con un canovaccio da cucina.
In un tegame non troppo largo con bordi alti versare abbondante olio e portarlo alla temperatura di 180 °
Quando l'olio ha raggiunto la temperatura giusta, infarinare solo la porzione del pesce che andrete ad immergere.
Non impanate tutto in una volta perché alla fine vi troverete la panatura umida e appiccicosa.
Scuotere la farina in eccesso e immergere il pesce cuocendolo fino a doratura.
Scolare e adagiare su di un foglio di carta assorbente, io ho usato la carta paglia che per i fritti è eccezionale.
Salare solo alla fine prima di servire. 

2 commenti:

  1. Che buono il fritto misto, vedendolo fa venire voglia di mare ! Buona serata !

    RispondiElimina
  2. Una tentazione continua nel tuo blog non passo più. ...scherzooooo, passo sempre per rifarmi gli occhi e il palato con queste delizie. Il fritto lo amo.

    RispondiElimina