domenica 10 maggio 2015

Crostata di visciole e amaretti


Per chi ancora non le conosce, le visciole sono una varietà di ciliegie più selvatica, molto piccola, dal colore rosso intenso e dal sapore un po' aspro.
Io le adoro nella crostata perché il loro sapore contrasta divinamente con il dolce della frolla.
Molto famosa è la crostata di ricotta e visciole del ghetto ebraico di Roma e vi posso assicurare che è uno sballo.
L'idea di abbinare le visciole agli amaretti l'ho vista in rete e precisamente qui, modificando la ricetta della frolla mi sono fiondata immediatamente nella preparazione e posso dire che anche questa versione è stata un successo.
Anche la sua presentazione non ha bisogno di nessuna decorazione, in cottura gli amaretti fanno tutto da sé donando un effetto a nuvoletta.

Dedico questa torta a tutte le mamme
compresa la mia !!
AUGURI 

Kiara

Ingredienti per uno stampo da 26 cm.
per la frolla
500gr. di farina 00
250gr. di burro
150gr. di zucchero semolato
100gr. di uova
2gr. di sale
1 baccello di vaniglia
per la farcia
250gr. di confettura di visciole
200gr. di amaretti
maraschino q.b
per la rifinitura
zucchero a velo

Preparazione
Preparare la frolla impastando il burro a temperatura ambiente con lo zucchero, in un secondo momento aggiungere le uova, il sale, la polpa della bacca di vaniglia e per ultimo la farina setacciata.
Chiudere la pasta con la pellicola e riporre in frigorifero ( per me una notte intera, ma se avete fretta anche 2 ore vanno bene ).
Passato il tempo necessario tirare fuori dal frigo la pasta e aspettare che si ammorbidisca un pochino, quanto basta per poterla lavorare con il mattarello.
Infarinare leggermente il piano di lavoro e stendere metà della pasta dando la forma di un disco dello spessore di 4 mm. 
Ricoprire lo stampo che avrete precedentemente imburrato e infarinato.
A questo punto stendere sul fondo la confettura, intingere gli amaretti nel maraschino e disporli a cerchi concentrici.
Stendere la pasta restante e coprire la torta sigillando bene i bordi.
Cuocere a 180° per circa 40 minuti o fino a colorazione.
Far raffreddare la torta prima di sformarla dallo stampo e cospargere con abbondante zucchero a velo


3 commenti:

  1. Bellissima e chissà che bontà.
    Buona domenica

    RispondiElimina
  2. Mi piace molto la marmellata di visciole, ma di solito l'abbino con la marmellata!! Bravissima

    RispondiElimina
  3. Che meraviglia!!! E gli amaretti sono una fantastica scoperta usati come copertura!!! La frolla a vederla sembra croccante e friabile, in una parola: deliziosa!
    Buona settimana, Raky

    RispondiElimina