sabato 1 febbraio 2014

Brioche all' acqua


Ho visto queste brioschine nel blog di Manuela e me ne sono innamorata, è stato come un colpo di fulmine !
Poi ho scoperto che anche Martina , Marina e Chiara, le hanno sperimentate; una di quelle ricette che fanno il giro del web, dove ognuno apporta le proprie modifiche.
Ottime a colazione per la loro leggerezza, ma soprattutto profumate e sofficiose.
Andate a vedere le varie versioni e scegliete quella che più vi piace.270

INGREDIENTI:
270gr.di farina 00
125ml.di acqua
3gr.di lievito di birra fresco
70gr.di miele millefiori
1 pizzico di sale
30gr.di olio d'arachidi
la buccia grattugiata di 1 limone 
1/2 bacca di vaniglia
latte q.b
zucchero a velo

PREPARAZIONE:
Mettere nella planetaria la farina con il lievito, l'acqua, il miele, la scorza del limone e i semi di vaniglia.
Iniziare ad impastare fino a che l'impasto sia quasi incordato, ci vorranno quasi 10 minuti.
Unire l'olio incorporandolo 1 cucchiaino alla volta, non aggiungere il successivo fino a che l'impasto non abbia assorbito la dose precedente.
Se necessario aiutatevi anche impastando con le mani.
Terminate con il pizzico di sale e continuate ad impastare fino a quando l'impasto risulta liscio ed elastico, fino a completa incordatura.
Mettere il composto a far lievitare in una ciotola coperta fino al suo raddoppio.
Trascorso il tempo interrompere la lievitazione impastando ancora con le mani e riporre il tutto sempre ben coperto con della pellicola  in frigorifero per 3 ore.
Formare delle palline di circa 60gr. l'una, disporle su una teglia rivestita di carta forno, coperta con della pellicola e far lievitare ancora in forno spento con la luce accesa.
Quando saranno raddoppiate di volume, spennellarle con del latte e infornarle a 180° riponendo la teglia nella parte bassa del forno per circa 15 minuti.
Far raffreddare le brioche su di una grata e quando saranno completamente fredde spolverizzarle con zucchero a velo.



25 commenti:

  1. Mi sembrano interessanti queste brioshine....
    ma cosa significa "incordatura"?
    Ciao!
    Cecilia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cecilia, incordare significa far diventare l'impasto liscio del elastico se fai sul mio post del panettone http://lapanciadellupo.blogspot.it/2013/12/panettone-con-gocce-di-cioccolato.html c'è una foto che ti rende meglio l'idea

      Elimina
  2. Già questa è una ottima versione, Kiaretta! E devono essere proprio soffici.. in un periodo in cui non ho voglia di fare nulla, mi hai messo curiosità di mettere le mani in pasta! <3 :) Un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Non poteva nn fare il giro del web una ricetta che nella sua semplicità ha un accostamento di aromi deliziosi! A presto Nahlmi

    RispondiElimina
  4. Buonissime!!!
    Buona domenica!
    Annalisa

    RispondiElimina
  5. Con l'acqua?????? ma è subito da copiare e fare. Amo viziare mio marito la mattina ma non sempre posso preparare brioche.....il burro!!! Questa ricetta è fantastica, grazie
    Buona domenica
    Patrizia di Cucina con Dede

    RispondiElimina
  6. Un motivo in più per fare colazione con una bella brioche calda al mattino :) Immagino anche quanto sia soffice. Sembrerà una nuvoletta :)

    RispondiElimina
  7. fantastiche,ecco la nuova ricetta che impazzerà nel web? E' partito il tam tam, giustamente perchè appena la vedi ti vien voglia di farla, buona domenica.

    RispondiElimina
  8. Effettivamente, Kiara, sono davvero soffici e meravigliose. Colazione? Troppo limitativa.... queste briochine vanno bene a qualsiasi ora della giornata ^_^
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  9. sembrano davvero leggere! Segnate, da fare assolutamente :)
    grazie per averle condivise con noi e complimenti per la foto!!!
    Baci

    RispondiElimina
  10. devono essere buonissime... le proveròòòòò!!!

    RispondiElimina
  11. Dalla foto sembrano buonissime!!!! Da provare sicuramente!! Grazie!!

    RispondiElimina
  12. Ciao kiara!! favolose è dire poco...un abbraccio!!!!

    RispondiElimina
  13. senza burro e senza uova?! quasi light! le devo povare!
    a presto
    Alice

    RispondiElimina
  14. Ciao Kiara, sono una tua nuova follower. Ne approfitto subito per fare i complimenti a te, al tuo blog, alla tua cucina e alle tue splendide foto. Baci.
    Tiziana.

    RispondiElimina
  15. Ciao Kiara, sono una tua nuova follower. Approfitto subito per fare i complimenti a te, al tuo blog, alla tua cucina e alle tue splendide foto. Ciao.
    Tiziana.

    RispondiElimina
  16. Queste devo proprio farle, mi sembrano molto gustose!

    RispondiElimina
  17. Il forno statico a 180°?

    RispondiElimina
  18. ne ho sentito parlare tanto ma mai provate, segno assolutamente la ricetta!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  19. Le ho viste girare e bisogna assolutamente che mi ci metta!!! Bellissime le tue!!!

    RispondiElimina
  20. Si potrebbe sostituire l'olio di arachide con l'extravergine di oliva? Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che l'extravergine sia troppo invadente come aroma, a differenza dell'olio di semi che rimane neutro

      Elimina
  21. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina