giovedì 24 gennaio 2013

Tagliatelle con ragù di salsiccia e funghi



Chi mi segue sa che amo la cucina casalinga,quella della nonna, quella fatta dei sapori e i profumi di un tempo.
Mi piace e mi diverte fare tutto ciò che mi è possibile con le mie mani, dilettarmi nel fare tutti quei prodotti che ormai acquistiamo, senza badare che sono il frutto di un'abilità artigianale semplice e spesso realizzabile in casa.
A furia di frequentare i supermercati, non abbiamo più idea di come siano all'origine certi prodotti se non nelle loro confezioni.
La soddisfazione di produrre qualcosa con le proprie mani, il piacere di gustare un prodotto buono e sano, non è di poco conto.

INGREDIENTI per 4 persone:
per la pasta
400gr.di farina 00
4 uova
un pizzico di sale
per il ragù
350gr.di salsiccia
30gr.di funghi porcini secchi
500ml. di passata di pomodoro
1 costa di sedano
1 carota
1/2 cipolla
vino rosso
1 noce di burro
sale

PREPARAZIONE:
Per prima cosa preparare il ragù facendo un trito di carota cipolla e sedano.
In un tegame sciogliere una noce di burro e far rosolare le verdure, aggiungere la salsiccia sgranata e farla ben colorire, sfumare il tutto con il vino rosso a fiamma vivace, unire i funghi precedentemente ammollati in acqua tiepida e la passata di pomodoro, salare, e quando raggiunge il bollore abbassare la fiamma e a tegame coperto portare a cottura.
Per un buon ragù ci vorranno almeno un paio d'ore!!!!
Preparare la pasta, mettendo la farina a fontana sulla spianatoia, mettere al centro le uova e 1 pizzico di sale.
Con una forchetta o con la punta delle dita rompere le uova, e poco alla volta incorporare la farina cominciando dall'interno.
Lavorare il composto con energia, fino a quando la massa risulterà liscia ed elastica, piuttosto soda, con bollicine in superficie.
Occorreranno circa 10/ 15 minuti.
Avvolgere la pasta a palla, copritela e lasciatela riposare per mezz'ora, affinché le fibre si distendano.
Infarinate la spianatoia, allargate un po' l'impasto schiacciandolo con le mani e lavorate con il mattarello prima in un senso e poi nell'altro, girando e capovolgendo spesso la pasta, perché si allarghi in modo omogeneo formando un largo disco.
Lasciate asciugare la sfoglia, che deve essere sottile e di spessore omogeneo.
Arrotolare la pasta senza stringere troppo e affettate la pasta con un coltello a lama lunga e affilata.



Cuocere la pasta in abbondante acqua salata, saltare in padella con il ragù e servite ben calde con una bella spolverata di parmigiano.






Vi lascio alcune variazioni sul tema:
.Si può usare 1 uovo più 1 tuorlo per ogni 100 grammi di farina. La vostra pasta sarà più saporita e gialla
.Si possono usare 4 tuorli anziché 2 uova intere, otterrete una pasta ancora più carica.
.Si può aggiungere alla ricetta di base un cucchiaio di olio che aiuterà a tirare meglio la pasta.
.Si può fare un impasto soltanto con l'acqua, otterrete una pasta rustica.
Tenete presente che senza uova la pasta cresce meno e quindi occorrerà una dose di farina aggiuntiva.














24 commenti:

  1. Kiara, qualsiasi cosa fai ti riesce perfettamente e non lo dico tanto per dire, lo credo davvero, sei bravissima :) Queste tagliatelle sono spettacolari, invitantissime... complimenti! :D Spero di esserci anche io al Sigep il prossimo anno! ;) Un abbraccio grande, buona serata :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Vale, detto da te mi fa molto piacere. un bacio

      Elimina
  2. Mi viene acqualina in bocca. Complimentoni.

    RispondiElimina
  3. Avere l'abilità e la voglia di farsi tutto a casa, è bellissimo. Complimenti per questo piatto, veramente bello e tanto buono. Complimenti,

    pastaenonsolo.blospot.it

    RispondiElimina
  4. Molto invitante questo piatto! Ciao Complimenti...

    RispondiElimina
  5. Se fossi stata più vicina, ci sarei venuta ! Un bacio..
    Questo piatto di tagliatelle è uno spettacolo !

    RispondiElimina
  6. Complimenti Kiaretta!! Davvero farai un corso di cucina? Sono molto felice, meriti davvero di insegnare perchè sei bravissima!! Queste tagliatelle sono un vero spettacolo.. e anche a me piacciono i piatti di tradizione, quindi andiamo proprio d'accordo :) Un bacione forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ely, il corso non lo farò io ma Cristina Lunardini, io sono solo l'organizzatrice, non ho la presunzione di poter insegnare a qualcuno. Baci

      Elimina
  7. A queste proprio non so resistere.. me ne farei un piatto ora, alle 11 di sera. Anche io amo la cucina casalinga, eccome!
    :*

    RispondiElimina
  8. .. intanto complimenti! e poi hai ragione.... oramai pasta e pane non so nemmeno cosa vuol dire comprarle al supermercato.... quando ti abitui bene.. è difficile tornare indietro....!
    ...p.s. non vedo l'ora che arrivi il 2.....!

    RispondiElimina
  9. Complimenti le tagliatelle sono venute benissimo e con questo sugo sono perfetti.

    RispondiElimina
  10. Come hai ragione Kiara...le cose fatte in casa sono le migliori e le tue tagliatelle sono fantastiche, voglio proprio provare a rifarle un abbraccio Faby

    RispondiElimina
  11. Che meraviglia queste tagliatelle ti sono venute benissimo!Complimenti!

    RispondiElimina
  12. Un piatto con il quale non si sbaglia, veramente belle le tue tagliatelle...complimenti. Un saluto Emanuela

    RispondiElimina
  13. un piatto che divoro anche solo con gli occhi..è fantastico!

    RispondiElimina
  14. Bravissima,questa ricetta e' davvero strepitosa,una delle mie preferite e poi aver fatto la pasta a mano la rende davvero grande!bravissima!ti seguiro' con interesse!

    RispondiElimina
  15. Perfette queste tagliatelle, complimenti! Anche a me piace fare tutto ciò che è possibile in casa.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  16. Perfette queste tagliatelle, complimenti. Anche a me piace fare in casa tutto ciò che è possibile.
    Potrei aver pubblicato due volte il commento!

    RispondiElimina
  17. condivido in pieno, anche io amo realizzare sempre di più prodotti in casa.. è vero ormai troviamo tutto già pronto e non sappiamo nemmeno con cosa sono fatti certi prodotti, certo non è sempre facile fare tutto, ad esempio il formaggio, poi ci vuole anche tempo!!! adoro le tagliatelle.. da romagnola!!! in bocca al lupo per i corsi!!! un bacio

    RispondiElimina
  18. come si chiama il libro sull' homemade?? grazie

    RispondiElimina
  19. Che buone...e con questo ragù!!!! Un vero piatto della domenica!!!!! Brava!!!! Un bacione!!!!!

    RispondiElimina
  20. Kiara sei bravissima davvero!! complimenti anche per questo piatto gustoso!!

    RispondiElimina
  21. posso averne una forchettata???
    è vero che compriamo tante cose che in realtà potremmo fare da noi, ma certe volte manca proprio il tempo!!!!
    mi piacerebbe fare il tuo corso ma è un pochino lontano!!!
    al prossimo post. Nahomi

    RispondiElimina